Google introduce il Fact Checking : le bufale hanno i giorni contati

Su Google News arriva il fact checking

Google ha da poco annunciato l’introduzione, in Google News,  di uno strumento che aiuterà gli utenti ad avere solo notizie verificate ed evitare quindi il proliferare delle notizie bufale che quotidianamente invadono le bacheche dei vari social network.

Il fenomeno è diventato molto diffuso tanto che sono nati siti ormai specializzati nella diffusione di bufale di ogni tipo, che circolano molto grazie al passaparola sui social network.

Non si tratta di una problematica semplice da gestire tant’è che anche un colosso come Facebook sta tentando di arginare il problema.

Già da tempo infatti, nel social di Zuckemberg è stata introdotta la possibilità per ogni utente di segnalare una notizia che ritiene non adatta a stare su Facebook perché falsa.

Nel corso dell’anno inoltre lo stesso social aveva introdotto un algoritmo per la verifica delle notizie nella sezione Trending, anche se i risultati non sono stati dei migliori.

Ora tocca a Google.

Il colosso di Mountain View ha iniziato a segnalare per ogni notizia trattata dalle varie testate giornalistiche, i link a siti che si occupano di verifica delle notizie e delle fonti.

Questi link sono introdotti dall’etichetta “fact check”, una sorta di bollino di garanzia che si affianca a quelli già in uso per contrassegnare diverse news.

Il nuovo servizio è stato annunciato sul blog di Google, dove si spiega che l’obiettivo è di “mettere in luce gli sforzi della comunità che si occupa del fact-checking, che cerca di distinguere la verità dalla finzione, il buon senso dalle sbandate”.

Il sistema è disponibile per ora nelle versioni americane ed inglesi, sia nella versione per computer sia in quella per smartphone e altri dispositivi mobili di Google News.



About Mauro De Filippis 2463 Articles
Laureato in Ingegneria Informatica nel 2008 presso l'Università degli Studi di Lecce con una tesi in Processi di Produzione Robotizzati dal titolo "Integrazione delle tecniche di progettazione del ciclo di lavorazione con programmazione della produzione”. Le mie attività principali sono : sviluppo di applicativi ANSI C per terminali POS basati su processori ARM Risc 32Bit con 2-4 MB di Ram (progettazione, sviluppo e test delle applicazioni ) sviluppo in ambiente .NET sviluppo Web in ambiente PHP, ASP Installazione, progettazione, utilizzo di Db MS SQL Server, Mysql, Acces , Oracle Da anni mi occupo di CMS Open Source, in particolare di Joomla e Wordpress. Mia è la Guida Wordpress 3.5, la Guida Joomla 2.5 , il Corso online Joomla! 2.5 ed il Corso online Wordpress Mi occupo anche di LMS in particolare di Moodle e Docebo. Google+ by Mauro De Filippis

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*